Il presidente della Camera Roberto Fico ha una colf e un collaboratore domestico in nero?

824

Agenpress – Un testimone protetto dall’anonimato ha rilvelato alle Iene che, a casa della compagna di Fico a Napoli, dove vive anche il presidente della Camera, sarebbero stati assunti dei collaboratori domestici in nero, ovvero senza contratto.

Vi sarebbe una colf che lavora in casa da almeno cinque anni, con mansioni di baby sitter e di donna delle pulizie, non regolarizzata da un contratto, e vi sarebbe stato fin a qualche tempo fa anche un secondo collaboratore straniero – questi senza permesso di soggiorno – congedato dopo la nomina a Presidente della Camera per Fico.

“Lei ha mai avuto collaboratori a qualunque titolo che fossero in situazioni di contratto “borderline”?”

E’ questa la domanda a bruciapelo rivolta dall’inviato delle Iene a  Fico.  Lui però risponde tranquillo e conferma di averne una assunta con regolare contratto a Roma. Proprio come a Napoli, aggiunge dopo essere stato più volte incalzato dall’inviato, secondo il quale invece ci sarebbe una giovane donna impiegata in quella casa. A questo punto del servizio viene mostrato uno spezzone d’intervista alla ragazza in questione, Imma: per sua stessa ammissione lavorerebbe nell’abitazione in qualità di baby sitter, anche lei con regolare contratto.

Fico, ignaro di questa intervista, alla domanda sul perché si trovi in casa spiega: “È una vicina, abita dove abita Yvonne, è una carissima amica sua e si aiutano a vicenda. Ma quali contributi?” aggiunge all’ennesima insinuazione della Iena. “Se ci fosse un rapporto di lavoro tra Imma e Yvonne ok ma…” Nel servizio di nuovo si torna a Imma, che spiega di fare precisi turni dal lunedì al venerdì e di essere rimasta a lavorare, alla fine, per affetto nei confronti della bambina. E ancora a Fico, che ribadisce la propria versione. Il servizio completo verrà mandato in onda domenica sera.

Il ragazzo, e altro presunto collaboratore in nero e immigrato ucraino, si chiamerebbe Roman, ma come spiega Ilario Lombardo sulla Stampa, nessuno è riuscito a trovarlo. E’ Fico a parlare di lui nel servizio delle Iene, raccontando di averlo incontrato alla fermata del bus. A Roman, il Presidente della Camera grillino dichiara di essere molto legato per averlo reso destinatario di un atto di beneficenza, per il quale Roman “si è sdebitato” facendo dei piccoli lavoretti di tanto in tanto.

Lavoretti gratis? Non esattamente, e lo si ricava dalle dichiarazioni della solita Imma. Con l’arrivo di Roman nella vita di Fico, Imma si vede sottrarre duecento euro dallo stipendio di settecento. Duecento euro di differenza che la ragazza lascia intendere siano andati a Roman. Una decisione che ha lasciato interdetta la ragazza, tanto da indurla a pensare di andarsene. Una questione di principio la sua, non essendosi sentita ringraziata a sufficienza per “aver cresciuto la figlia” [della compagna di Fico]. Imma, sempre secondo Lombardo della Stampa, sarebbe al momento barricata in casa, distrutta dopo aver saputo di essere stata intervistata a sua insaputa, e per giunta di essere sul punto di finire in Tv.