Sangalli (Confcommercio). Subito un governo per evitare aumento IVA

621

Agenpress – “Siamo al terzo giro di consultazioni  e mi aspetto un supplemento di responsabilità della politica tutta per dare un governo al Paese. Stiamo entrando in ‘zona Cesarini’ e mi pare che l’allarme lanciato dal commissario Moscovici, quasi un ultimatum, sia stato sottovalutato. Non so quanto le cancellerie europee e i mercati potranno accettare senza tensioni questa prolungata fase di stallo”.

Lo dice al Corriere della Sera Carlo Sangalli, presidente di Confcommerico, che teme “l’aumento dell’Iva che sarebbe devastante per i consumi e i servizi. La maggior parte delle famiglie, nell’ultima ricerca che abbiamo fatto col Censis, manifesta grande preoccupazione proprio su questo tema. Questa è una partita dove non c’è il pareggio, si vince o si perde. E gli italiani, che negli ultimi dieci anni hanno perso 20 mila euro di potere d’acquisto, una sconfitta non la meritano proprio”.

 

(ANSA).