Texas. 17enne spara in una scuola a Santa Fe: 10 morti. Fermato

718

Agenpress – Un ragazzo di 17 anni ha sparato  in una scuola di Santa Fe, in Texas. E’ di 10 morti (9 studenti e un docente) e 12 feriti, secondo i media locali, il bilancio di una sparatoria . Alcuni testimoni hanno raccontato di aver visto un giovane armato entrare in classe e sparare. Il killer, Dimitrios Pagourtzis, uno studente di 17 anni è stato fermato: con lui anche un’altra persona. La polizia ha trovato esplosivi nella scuola.

Sembra che il ragazzo abbia usato un fucile e un revolver calibro 38 che si ritiene appartenessero al padre.

Dalle prime indagini della polizia texana, non risulterebbero documenti che dimostrino l’acquisto di un’arma: per questo sono in corso indagini per capire come si sia procurato il fucile. È la 22esima sparatoria scolastica in Usa dall’inizio dell’anno.

È stata fermata una seconda persona, probabilmente un altro studente sospettato di essere complice dello sparatore. Il bilancio è ancora provvisorio e potrebbe aggravarsi. Almeno sei i feriti, tra cui un agente di polizia in servizio nell’istituto.

Entrambi, ha dichiarato lo sceriffo Ed Gonzalez, sono studenti della scuola. Successivamente la polizia ha ritrovato diversi esplosivi nel campus dell’istituto, il Santa Fe High School, e nella zona circostante. Si tratta di tubi bomba e pentole a pressione, su cui ora sono al lavoro gli artificieri.

Secondo il sito Khou, Dimitrios Pagourtzis in passato ha pubblicato sui social una sua foto in cui indossa una t-shirt con scritto Born to kill (Nato per uccidere) e altre immagini di una giacca verde con simboli nazisti. Da quanto si apprende, il giovane gioca a football nel team della scuola ed è membro della squadra di danza di una chiesa greca ortodossalocale.