Napoli. Polizia di Stato arresta due rom, ladri d’appartamento. Cosip. “Cittadini stanchi”

1085

Agenpress – Il personale della Polizia di Stato del Settore Controllo del Territorio del  Commissariato Scampia, ha tratto in arresto , al termine di una brillante attività, due giovani topi di appartamento di etnia Rom i quali unitamente ad altri complici avevano appena svaligiato un appartamento nel quartiere cittadino di Scampia / Secondigliano.

Sulla brillante operazione , è intervenuto Giuseppe Raimondi,  Segretario Generale Provinciale di Napoli del Coisp – Sindacato Indipendente di Polizia che ha dichiarato: “ Anche stavolta abbiamo dato l’ennesima risposta ai cittadini partenopei; questa volta ad essere assicurati alla giustizia sono due giovanissimi topi d’appartamento di etnia rom i quali insieme ad altri complici avevano appena svaligiato un appartamento. Il furto in abitazione è uno dei reati più fastidiosi proprio perché andando a colpire le cose più personali di una famiglia, ne violentano la privacy, lasciando un segno indelebile. Grazie all’arguzia – continua Raimondi – alla grande professionalità alla tenacia ed allo spirito di iniziativa i colleghi sono riusciti  in breve a ricostruire le fasi del reato e poi a scovare e arrestare due balordi della banda; siamo sicuri che gli altri avranno le ore contate. Quello della Polizia di Stato e delle altre forze del Comparto Sicurezza è solo il primo anello di una catena che però ad oggi ha troppi buchi; purtroppo troppo spesso i balordi arrestati tornano a casa prima ancora degli agenti operanti, questo Paese ha bisogno di certezza della pena. Non è possibile chiedere ed accollare sulle spalle di donne ed uomini in divisa tutte le responsabilità, quando poi di contraltare registriamo una attenzione da parte del Governo pari a zero, basti pensare che nonostante il rinnovo scandaloso del contratto di lavoro, dopo quasi un decennio, ad oggi ancora non abbiamo visto un centesimo. Ai colleghi  – conclude il leader provinciale del Coisp – va il plauso mio ma principalmente della gente comune per la brillante dimostrazione di professionalità nonostante risorse umane ed economiche risicate. Sono certo che il dott De Iesu, Questore di Napoli e poliziotto di notevole esperienza, saprà gratificare i propri uomini per il lustro dato all’Amministrazione con la loro professionalità”.