Flat tax. Garavaglia. Ad agosto per piccole e medie imprese. Entro la legislatura per le persone

743

Agenpress – Entro agosto la “flat tax potrà iniziare per  imprese medio-piccole, per poi passare alle grandi e infine alle persone”. Lo dice il viceministro dell’Economia Massimo Garavaglia in un’intervista a Libero. “E’ nel  programma ed entro la legislatura si farà, ma per gradi.  Ma ci saranno altre forme di agevolazioni fiscali, per esempio per le partite Iva: dovremmo renderle fiscalmente appetibili e puntare a un vero e proprio boom delle partite Iva, con una forfettizzazione fiscale”.

E sempre sull’Iva, “l’orientamento del Parlamento è disinnescare l’aumento ed è questo che accadrà”, dice ancora Garavaglia.

La riforma della legge Fornero “è un obiettivo che Lega e M5S si erano posti ancora prima di siglare il contratto di governo e secondo i sondaggi è la promessa elettorale a cui gli italiani tengono di più. Non costa neppure troppo: si potrebbe partire da lì”, dice Garavaglia.

In merito alla possibile separazione di assistenza e previdenza, “se lo facessimo, gli italiani scoprirebbero che non c’è un grande problema di copertura delle pensioni. Mettere ordine nell’assistenza sarebbe propedeutico al reddito di cittadinanza, perché finalmente avremmo un quadro chiaro di chi paghiamo e perché”.

In tema di lotta all’evasione, “vorrei che ci si concentrasse sull’economia in nero, riportandola nel mercato. Differenzierei i premi a chi contrasta l’evasione: bisogna puntare ai pesci grossi e agli evasori totali”, dichiara Garavaglia, sottolineando anche l’importanza di “disincentivare l’elusione”.

Quanto al rapporto deficit/Pil, “è possibile una rimodulazione ma dipende dalla trattativa che il ministro avrà con Bruxelles. Il problema non è tanto la salita del debito bensì riuscire a crescere più del debito e usare i soldi di un eventuale aumento del deficit per fare investimenti produttivi e che diano ritorno”.