Stadio Roma. Bonafede. Lanzalone scelto da Raggi. E intanto rifiuta di riferire in Parlamento

663

Agenpress – Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, accusa Virginia Raggi di aver scelto Luca Lanzalone. “Gliel’ho presentato io insieme a Fraccaro. Siccome conoscevo un bravo avvocato l’ho presentato e lei, come sindaca, ha ritenuto di avvalersene”.

“Io non niente da chiarire. Il mio silenzio in questi giorni è dovuto a due fattori: il primo è che quest’inchiesta non ha niente a che vedere con me. La seconda è che un politico deve avere rispetto della magistratura. Virginia Raggi? Non ha una responsabilità politica in questa vicenda”.

“Non saprei su cosa riferire, né come parlamentare, né come ministro” ribadisce il Guardasigilli  chi gli chiedeva se avesse intenzione di andare a riferire in Parlamento sulla vicenda dello stadio della Roma, come sollecitato da Matteo Renzi. “I ministri – ha detto Bonafede – vengono chiamati a riferire sulla loro attività di ministri, Renzi dovrebbe saperlo, accadeva spesso ai ministri del suo governo”.