Messina. Ingente sequestro della D.I.A. nei confronti di un imprenditore esponente di spicco delle consorterie mafiose del Longano

474

Agenpress – Dalle prime ore del mattino, il personale della D.I.A. di Messina, supportato dal Centro Operativo di Catania, su disposizione del Tribunale Misure di Prevenzione di Messina – e in esito alla proposta di applicazione di misura di prevenzione patrimoniale formulata a “firma congiunta” dal Procuratore della Direzione Distrettuale Antimafia, dr. Maurizio DE LUCIA, e dal Direttore della D.I.A., Generale di Divisione Giuseppe GOVERNALE – sta apponendo i sigilli all’ingente patrimonio individuato nella disponibilità di un noto imprenditore – operante nel settore della ristorazione, banchetti cerimoniali, bar e somministrazione di alimenti – ritenuto, alla luce di diverse risultanze investigative e giudiziarie, appartenente alla cosiddetta “famiglia mafiosa dei barcellonesi”.

I particolari dell’operazione – la cui esecuzione è tuttora in corso e che interessa il capitale sociale di imprese e relativi compendi aziendali, immobili, terreni e vari rapporti finanziari, anche intestati a soggetti terzi individuati – verranno illustrati nel corso della conferenza stampa che si terrà, alle ore 10:30, presso la sede della Sezione Operativa D.I.A. di Messina, alla presenza del Procuratore Capo di Messina, dott. Maurizio DE LUCIA, e del Procuratore Aggiunto, dott. Vito DI GIORGIO.