Di Maio. La mafia è un atteggiamento, anche di alcune banche

596

Agenpress – “La mafia è un atteggiamento prima di tutto, prima ancora che un’organizzazione criminale. Questo atteggiamento lo vediamo nelle organizzazioni criminali, che Nico De Masi ha denunciato come imprenditore, ma lo vediamo anche in organizzazioni che non sono criminali. Lo vediamo in alcuni atteggiamenti delle banche, perché ci sono sentenze che riconoscono l’usura delle banche”.

Lo dichiara il ministro del Lavoro, Luigi Di Maio. “L’atteggiamento mafioso  a volte lo vediamo anche in alcuni esponenti dello Stato e in alcune organizzazioni dello Stato”.

Di Maio al termine dell’incontro con l’imprenditore calabrese Nico De Masi, racconta che “De Masi è uno degli imprenditori che è stato al ministero dello Sviluppo, ha firmato un accordo in presenza di esponenti del governo, a questo accordo partecipavano anche delle banche che se ne sono infischiate dell’accordo”.

“Allora  se questi accordi non valgono nulla, se il patrocinio e la parole del governo non valgono nulla, al punto che le banche se ne fregano di un ministro o un viceministro, allora c’è qualcosa che non va”.

“Questa gente  è stata abituata malissimo dai politici di prima e dobbiamo cominciare a esigere rispetto dello Stato. Così vengono rispettati anche i cittadini. A De Masi ho detto che ci mettiamo subito a lavoro perché quello che è accaduto a lui non deve più accadere”.