Battiti Live, in piazza lo stand ASL Lecce per parlare di salute col linguaggio dei giovani

541

Agenpress. In piazza per parlare di salute anche ai giovani. Per la ASL di Lecce l’appuntamento è con Battiti Live, evento itinerante di RadioNorba, che domenica 8 luglio “invaderà” piazza Libertini a Lecce con la sua musica e suoi colori.  Occasione propizia per aprire una finestra sulla Sanità e sensibilizzare una fascia di popolazione che, se ben informata e sollecitata, sa offrire risposte molto incoraggianti.

Per questo l’Ufficio Comunicazione della ASL di Lecce, diretto dalla dr.ssa Sonia Giausa, allestirà in piazza uno stand informativo per distribuire materiali, depliant, adesivi e quanto utile per riflettere sulla salute e illustrare i servizi sanitari presenti sul territorio. Uno spot di 15 secondi, ad esempio, andrà in onda in continuo su due maxi-schermi per sensibilizzare alla donazione del sangue. Utile, in generale, anche per far passare il messaggio della cultura della donazione di organi e di tessuti. Lo spot ASL Lecce sarà visibile anche a Nardò, sabato 7 luglio, durante la manifestazione “We are Sound of Puglia”.

Suoni, video e messaggi forti che faranno da sottofondo soprattutto alla serata leccese, collegata alla campagna regionale DonaEMOzioni, pensata per stimolare la donazione di sangue ed emoderivati nel periodo critico estivo, quando aumenta la domanda ma calano le donazioni.

Un lavoro di promozione della salute che potrà contare sui “rinforzi” che arrivano dal mondo dell’associazionismo. Nello stand leccese, al fianco degli operatori ASL, saranno presenti gli scout del gruppo CNGEI di Nardò, mentre dalle 17 alle 20 i volontari di Emergenza Salento saranno assieme al personale del 118 per dimostrazioni pratiche di rianimazione cardiopolmonare, oltre a dispensare consigli e manovre salva-vita.

In campo anche diverse altre attività da vedere (come i video sull’umanizzazione delle cure, sulla cardiochirurgia e la radioterapia) o da sfogliare, come i depliant sui rischi di tatuaggi e piercing, quelli sulla vaccinazione HPV anti-papilloma virus (curati dal SISP – Servizio Igiene e Prevenzione Sanitaria) oppure sul corretto accesso ai servizi sanitari (118, guardia medica e Pronto Soccorso). Sarà poi possibile saperne di più sulle ludopatie, grazie al materiale informativo e alle pubblicazioni curate dal Dipartimento Dipendenze Patologiche, oppure ritirare uno degli adesivi ICE – acronimo di “in caso d’emergenza” – che suggeriscono di registrare dei numeri di telefono da contattare in caso d’incidente stradale.

Per il Direttore Generale ASL Lecce, Ottavio Narracci, la scelta di essere in piazza, tra i giovani, non è casuale: “Occasioni come questa sono importantissime per veicolare messaggi legati alla salute e, soprattutto, per farlo in mezzo alle persone, in modo particolare i giovani. La sfida che, come Asl, vogliamo cogliere è quella di parlare di Sanità con il linguaggio dei giovani, toccando i luoghi, temi e le idee capaci di coniugare il sano divertimento con la riflessione, lieve ma non banale, su questioni cruciali che, a partire dalla donazione del sangue ma non solo, riguardano la solidarietà, la salute e la vita di tutti”.