Listeria, Codacons: ritiro minestrone Findus non basta

578

Agenpress. Ennesimo scandalo alimentare in Italia che, nonostante le rassicurazioni del Ministero della salute, rischia di avere dimensioni enormi e di coinvolgere milioni di italiani. Lo afferma il Codacons, commentando i ritiri di 14 lotti di minestrone Findus per potenziale contaminazione da Listeria.

“E’ evidente che il solo ritiro volontario di alcuni lotti potenzialmente pericolosi non è affatto sufficiente – afferma il presidente Carlo Rienzi – La listeriosi è una malattia gravissima con un elevato tasso di mortalità, e occorre attivarsi subito per evitare focolai anche in Italia: per questo il Codacons diffida oggi il Ministro della salute Grillo e i Nas a svolgere controlli a tappeto in tutta Italia, attraverso analisi a campione sui prodotti in vendita nei supermercati di tutta la penisola e contenenti ortaggi surgelati”.

Per l’associazione i controlli si rendono necessari allo scopo di verificare che altri marchi non siano coinvolti nello scandalo alimentare. Per quanto riguarda Findus, il Codacons chiede di eseguire controlli su tutti i prodotti commercializzati dall’azienda e contenenti ortaggi surgelati, allo scopo di escludere possibili contaminazioni.

Si apre poi il fronte dei risarcimenti: “Tutti i consumatori che hanno acquistato i minestroni Findus oggetto di ritiro possono contattare il Codacons per le dovute azioni legali a loto tutela” – spiega Rienzi.

“Ci auguriamo che il Ministro della salute Grillo a differenza del suo predecessore non rilasci comunicati rassicuranti che dopo poche ore vengono smentiti dai fatti, e si attivi prontamente per tutelare la salute degli italiani” – conclude il presidente Codacons.