Rapporto Zoomafie. Crimini contro gli animali . Dall’uccisione al traffico fino ai combattimenti

444

Agenpress – Dall’analisi dei crimini contro gli animali consumati in Italia si evince che il
reato  più contestato resta quello di maltrattamento di animali, art. 544ter c.p., con
2657 procedimenti, pari al 31,19% del totale dei procedimenti (8518), e 1951
indagati. Rispetto al 2016 i procedimenti sono aumentanti del +3%
Seguono:
Uccisione di animali, art. 544bis c.p., con 2633 procedimenti, pari al
30,91%, e 572 indagati; rispetto al 2016 i procedimenti sono aumentanti del
+1,72%.
Reati venatori, art. 30 L. 157/92, con 1464 procedimenti, pari al 17,18%, e
1323 indagati; rispetto al 2016 i procedimenti sono aumentati del +6,82%.
Abbandono e detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro
natura, art. 727 c.p., con 1250 procedimenti, pari al 14,67%, e 1120 indagati;
rispetto al 2016 i procedimenti sono aumentati del +12,84%.
Uccisione di animali altrui, art. 638 c.p., con 411 procedimenti, pari al
4,82%, e 161 indagati; rispetto al 2016 i procedimenti sono diminuiti del -12,19%.
Traffico di cuccioli, art. 4 L. 201/10, con 58 procedimenti, pari allo 0,68%,
e 99 indagati; rispetto al 2016 i procedimenti sono aumentati del +10%.
Organizzazione di combattimenti tra animali e competizioni non
autorizzate, art. 544quinquies c.p., con 25 procedimenti, pari allo 0,29%, e 67
indagati rispetto al 2016 i procedimenti sono aumentati del +4,54.
Infine, spettacoli e manifestazioni vietati, art. 544quater c.p., con 20
procedimenti, pari allo 0,23%, e 17 indagati; rispetto al 2016 i procedimenti sono
diminuiti del -31,82%.
Il maggior numero degli indagati è per il reato di maltrattamento di
animali, art. 544ter c.p., con 1951 indagati, pari al 36,74% del totale del numero
degli indagati (5310). Rispetto al 2016 il numero degli indagati è diminuito del –
5,8%.
Seguono: i reati venatori, art. 30 L. 157/92, con 1323 indagati pari al
24,91%; rispetto al 2016 gli indagati sono aumentati del +10,35%.
L’abbandono e la detenzione di animali in condizioni incompatibili con la
loro natura, art. 727 c.p., con 1120 indagati, pari al 21,09%; rispetto al 2016 il
numero degli indagati è aumentato del +12,96%.
L’uccisione di animali, art. 544bis c.p., con 572 indagati, pari al 10,77%;
rispetto al 2016 il numero degli indagati è diminuito del -1,51%.