Rai, Cda: Codacons presenta esposto ad Anac e annuncia ricorso al Tar contro nomine

469

Agenpress. Le nomine dei membri del CdA Rai e del presidente della commissione di Vigilanza finiscono all’attenzione dell’Autorità Anticorruzione e saranno oggetto di ricorso al Tar. Lo affermano Codacons e Associazione Utenti servizi radiotelevisivi, contestando su tutti i fronti le decisioni assunte in data odierna.

“Presenteremo domani un esposto all’Anac affinché apra un procedimento sulla correttezza delle nomine sia per quanto riguarda il CdA dell’azienda, sia per la Commissione di vigilanza, affidata ad un ex dipendente Mediaset in situazione di potenziale conflitto di interessi – spiegano le due associazioni – Le stesse nomine saranno inoltre impugnate al Tar del Lazio, perché decise in totale mancanza di trasparenza e senza tenere conto dei requisiti e del curriculum di tutti i soggetti che hanno presentato la propria candidatura, con evidente danno per gli utenti che finanziano la Rai attraverso il pagamento del canone”.

Un ulteriore ricorso al Tar sarà presentato personalmente dal presidente Codacons Carlo Rienzi, formalmente candidato al CdA dell’azienda ed immotivatamente escluso dalla rosa dei nomi eleggibili, pur avendo tutti i requisiti per rappresentare gli utenti all’interno della Rai.