Costa d’Avorio: un paese minacciato dalle baby-gang

656

Agenpress. Da quasi un decennio la Costa d’Avorio sta attraversando una profonda crisi socio-politica che colpisce il paese alle sue radici più profonde. Uno dei segni più tangibili di questa crisi rimane il sorgere del fenomeno dei “microbes”.

Si tratta per lo più di bambini di età inferiore ai 18 anni raggruppati in baby-gang che con machete e coltelli assaltano, saccheggiano e uccidono. Si confermano una vera minaccia per la tranquillità delle popolazioni ivoriane.

La Costa d’Avorio è in piena decadenza morale e sociale è l’attuale governo sembra essere incapace di combattere questa piaga. Addirittura la gente sospetta che questi giovani criminali siano supportati dal governo per mantenere la popolazione in pericolo.

.