Bologna. Conte visita i feriti e sorvola in elicottero il luogo dell’incidente. Capire per prevenire

515

Agenpress – “Rispetto alla dinamica che si è prospettata e realizzata, quelle che potevano essere le conseguenze, possiamo ritenerci fortunati: è stato un terribile incidente, ma i feriti sono tutti in via di guarigione. Voglio ringraziare la macchina dei soccorsi che è stata fantastica. La mia presenza è un modo per essere vicino alle persone e ai familiari che hanno subito conseguenze”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte che, a Bologna, ha visitato i feriti dell’incidente di ieri,  e sorvolato, in elicottero, il luogo dove è crollato il ponte sull’autostrada.

“Quel che bisogna fare sempre è vigilare sugli standard di sicurezza: vale per il trasporto su strada, ferroviario, a tutti i i livelli”.

“Bisogna vigilare  non mi sembra ci siano smagliature nella legislazione attuale, si può discutere se estendere l’articolo 10 del codice della strada anche al trasporto di sostanze pericolose”.

“Sono venuto qui per accertare di persona le conseguenze sulle persone, sulle cose e sui luoghi del terribile incidente di ieri e testimoniare la vicinanza del governo ai feriti”.

. “Ci sono accertamenti in corso  la procura ha avviato un indagine di disastro colposo contro ignoti, ci sono accertamenti in corso, sono state fatte verifiche anche tecniche. Adesso dobbiamo capire quello che è successo anche per prevenire tragedie del genere. Oggi sono qui qui per testimoniare la vicinanza del governo alle persone che soffrono, ma anche per capire il perché, affinché queste cose non si ripetano più”.