Fico. No alla Tav. Noi distinti e alternativi alla Lega. No insieme alle Europee

1117

Agenpress – “Quella contro la Torino Lione è una lotta cui ho partecipato dal 2005. C’è stato un grande lavoro con il movimento no Tav, è una battaglia che non si può dimenticare”.

Lo dice, in un’intervista in apertura di prima pagina su Repubblica, il presidente della Camera Roberto Fico.

Fico interviene anche su diversi temi di attualità politica precisando che con la Lega “restiamo ben distinti e alternativi, non correremo insieme alle elezioni europee”.

“La Vigilanza  è un organo autonomo, la mia sarebbe un’ingerenza. Quello che penso è che la Rai debba avere subito un presidente ed essere messa in grado di lavorare per il bene dei cittadini che pagano il canone. C’è molto da fare, a partire dalla riforma delle news”.

“Le vie legali di accesso sono coerenti al cento per cento con la lotta alla tratta degli esseri umani. Un’immigrazione controllata, sostenibile, come avviene in Canada, può portare benefici per tutti. Dove questo non avviene, dove non si integra, crescono lo scontro sociale e la paura”.

“La Libia  ha un problema strutturale di diritti umani. La prima cosa che dobbiamo chiedere è che i centri che accolgono i migranti lavorino sotto l’egida delle organizzazioni internazionali. E che non ce ne siano di illegali”.