La curcuma uccide il cancro grazie alla combinazione con il platino

910

Agenpress – E’ stato scoperto il modo per far penetrare nel corpo la curcumina, killer anti-tumore presente nella curcuma.  Gli studiosi dell’Università dell’Illinois sono riusciti a combinare la curcumina con il platino. Il passo successivo è legato alla lotta contro i tumori.

La curcumina è scarsamente solubile in acqua: fenomeno, questo, che invece è fondamentale per permettere alle sostanze di fluire all’interno del flusso sanguigno. Secondo gli studiosi, la combinazione platino-curcumina uccide le cellule tumorali frammentandone il Dna. I ricercatori hanno testato la somministrazione di curcumina, ma il contributo di questo studio al trattamento del tumore potrà avere nuovi effetti anche dalla probabilità che il metodo funzioni con altri farmaci.

“Nella terapia del cancro, una delle misure che vincola un certo numero di farmaci è la loro scarsa solubilità”, ha spiegato Dipanjan Pan, docente di bioingegneria all’Università dell’Illinois a Urbana-Champaign.

“La fattibilità diventa importante solo quando il farmaco diventa solubile in acqua. Quindi, indipendentemente da come viene somministrato il farmaco, per via endovenosa o orale, alla fine deve essere assorbito dagli organi del corpo”, ha continuato. Il lavoro dei ricercatori dell’Illinois è stato pubblicato su Pnas.

Per chi non lo sapesse è una spezia con proprietà benefiche per la nostra salute. La curcumina, che è il principio attivo contenuto nella curcuma, è un potente antiossidante capace di contrastare l’azione dei radicali liberi, responsabili del processo di invecchiamento cellulare. Tra le sue ‘doti’ ci sono anche le proprietà analgesiche e disintossicanti. Bisogna assumerla sotto forma di integratore titolato e standardizzato.