Di Maio. Piano B per l’Ilva. In manovra reddito di cittadinanza, flat tax e Fornero rispettando vincoli

445

Agenpress –  “Quando un ministro si sente dire che le cose non sono state fatte in regola prima di tutto deve capire se andare avanti oppure no, se invece la gara non andrà avanti perché si può esercitare l’annullamento in autotutela ne prenderò atto e ci dovremo attrezzare”. Lo ha assicurato il vicepremier Luigi Di Maio, per il quale bisogna aspettare il parere dell’Avvocatura,  e “se la legge mi dice che devo annullare la gara allora lo affronteremo, c’è un piano B, certo, affronteremo al meglio questa vicenda”.

“Il nostro obiettivo è ottenere il reddito di cittadinanza, la flat tax e il superamento della Fornero, nel rispetto del rapporto deficit-Pil. Gestiremo i conti pubblici con il massimo della responsabilità”. Di Maio ha garantito anche che  l’Iva non aumenterà.

“Pareggio bilancio in Costituzione va superato” – Di Maio ha affermato poi che l’Italia sia “l’unico Paese che ha all’interno della propria Costituzione l’equilibrio di bilancio, che poi è il pareggio di bilancio. Credo che questa sia una norma che in futuro vada superata, adesso non ci siamo messi al lavoro su questo, a settembre cominciamo dal taglio dei parlamentari” sul fronte delle modifiche costituzionali.