Mutui: in Lombardia erogato in aumento, vince il tasso fisso

801

Agenpress. Nel primo semestre 2018 l’importo medio richiesto dagli aspiranti mutuatari in Lombardia, pari a 138.862 euro, è diminuito dell’1,8% rispetto ai primi sei mesi del 2017, mentre le somme effettivamente erogate dalle banche sono aumentate del 3,63%, arrivando a un taglio medio pari a 135.800 euro.

I dati arrivano dall’osservatorio congiunto Facile.it – Mutui.it, da cui emerge come nell’ultimo anno sia cresciuta anche la percentuale di aspiranti mutuatari lombardi che hanno chiesto un mutuo a tasso fisso, arrivata al 75,9%. In aumento anche il peso percentuale degli under 35 sul totale richiedenti mutuo; erano il 33,1% un anno fa, sono ora il 38,4%.

In media, chi ha ottenuto un mutuo nel primo semestre 2018 ha finanziato il 65,6% del valore dell’immobile e rimarrà legato alla banca per quasi 22 anni e mezzo, 7 mesi in più rispetto al  primo semestre 2017.

Analizzando l’andamento a livello provinciale, emerge che gli importi medi più alti sono stati richiesti Milano (151.631 euro), Como (145.117 euro), Monza e Brianza (133.405 euro) e Brescia(132.760 euro); i più bassi a Mantova (106.780 euro), Lodi (112.620 euro) e Pavia (114.722 euro).