Pedofilia. Papa Francesco. Ci vogliono preti santi. La Chiesa non ha agito in maniera adeguata

963

Agenpress –  “In Irlanda c’e la fede, c’è gente di fede, è una fede con grandi radici, ma ci sono poche vocazioni al sacerdozio. Come mai? Questa fede non riesce” a suscitare nuove vocazioni “per questi problemi, gli scandali, tante cose. Dobbiamo pregare perché il Signore invii santi sacerdoti”. Lo ha detto il Papa all’udienza generale ripercorrendo la sua recente visita.

“Oltre alla grande gioia, doveva anche farsi carico del dolore e dell’amarezza per le sofferenze causate in quel Paese da varie forme di abusi, anche da parte di membri della Chiesa, e del fatto che le autorità ecclesiastiche in passato non abbiano saputo affrontare in maniera adeguata questi crimini”.

“Un segno profondo ha lasciato l’incontro con alcuni sopravvissuti, erano otto; e a più riprese ho chiesto perdono al Signore per questi peccati, per lo scandalo e il senso di tradimento procurati”.

“I vescovi irlandesi hanno intrapreso un serio percorso di purificazione e riconciliazione con coloro che hanno sofferto abusi, e con l’aiuto delle autorità nazionali hanno stabilito una serie di norme severe per garantire la sicurezza dei giovani. E poi, nel mio incontro con i vescovi, li ho incoraggiati nel loro sforzo per rimediare ai fallimenti del passato con onestà e coraggio, confidando nelle promesse del Signore e contando sulla profonda fede del popolo irlandese, per inaugurare una stagione di rinnovamento della Chiesa in Irlanda”.