Migranti. Salvini. Gli unici razzisti sono i politici di sinistra. Incontro con Commissario Onu

559

Agenpress – “Gli unici razzisti che io conosco sono alcuni politici di sinistra che hanno trasformato Bari e l’Italia in un campo profughi. Razzisti nei confronti degli italiani”.

Lo ha detto Matteo Salvini a Bari  nel quartiere Libertà.

“Siamo qua per collaborare col sindaco, col governatore, a prescindere dai colori politici. Se le persone fanno, hanno il mio rispetto.  Sono ministro di 8mila sindaci e di 60 milioni di cittadini italiani. Tra questi ci sono anche i 4 milioni di immigrati regolari e per bene. Per gli altri, clandestini e delinquenti, la pacchia è finita. A Bari come in tutta Italia”.

Al Viminale  al termine del “lungo e cordiale incontro”  con Filippo Grandi, Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, Salvini ha ribadito che i problemi sono altri, “altro che ‘allarme razzismo’ denunciato da qualche ignorante che non conosce l’Italia e la sua splendida gente”.

Nel corso della riunione sono stati affrontati – si legge in una nota del ministero – i temi della Libia e della situazione dei rifugiati sul territorio nazionale.