Sospese le attività del Centro Sportivo di Casal del Marmo. Attività sportive non autorizzate e a scopo di lucro

659

Agenpress. Sospensione per 15 giorni di tutte le attività sportive svolte dalle Fiamme Azzurre presso il Centro Sportivo di Casal del Marmo e contestuale chiusura per lo stesso periodo di tempo dello stesso Centro.

E’ quanto ha deciso ieri il Consiglio Direttivo delle Fiamme Azzurre, il gruppo sportivo della Polizia Penitenziaria, convocato d’urgenza per deliberare su quanto appurato dal Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Francesco Basentini nel corso di una visita effettuata a sorpresa nei giorni scorsi al Centro Sportivo.

Proprio le circostanze accertate e altre informazioni acquisite in prima persona dal responsabile del Dap hanno fatto sorgere l’ipotesi che in quel Centro avvenissero attività sportive non autorizzate dall’Amministrazione Penitenziaria e, per di più, a fini di lucro.

Di qui le severe determinazioni del Consiglio Direttivo, costituito dal Capo e Vice capo del Dipartimento, dal Direttore generale del personale e delle risorse e dal Segretario del Consiglio Direttivo stesso, di sospendere le attività e chiudere il Centro Sportivo per due settimane.