La Croazia aderisce alla cooperazione eHealth firmando la dichiarazione europea sulla messa in rete delle banche dati genomiche

358

Anche la Croazia aderisce alla cooperazione e-health per un’assistenza sanitaria personalizzata, firmando la dichiarazione europea sulla messa in rete delle banche dati genomiche, che migliorerà la comprensione e la prevenzione delle patologie


Agenpress. La Croazia è il diciassettesimo paese a firmare la dichiarazione europea sulla messa in rete delle banche dati genomiche, che migliorerà la comprensione e la prevenzione delle patologie, consentendo terapie più personalizzate, soprattutto per le malattie rare, il cancro e le malattie legate al cervello. La firma è stata apposta a Bruxelles durante la riunione per avviare l’attuazione della dichiarazione.

La dichiarazione è un accordo di cooperazione tra i paesi che desiderano offrire un accesso transfrontaliero sicuro e autorizzato alle banche nazionali e regionali dei dati genetici o sanitari, conformemente a tutte le norme dell’UE sulla protezione dei dati. Questa iniziativa nell’ambito della sanità elettronica confermerà anche la leadership mondiale dell’UE nella medicina personalizzata, favorendo le realizzazioni scientifiche e la competitività industriale.

La dichiarazione è stata presentata il 10 aprile 2018 in occasione del Digital Day e da allora è stata firmata da Austria, Bulgaria, Repubblica ceca, Cipro, Estonia, Finlandia, Grecia, Italia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Portogallo, Slovenia, Spagna, Svezia e Regno Unito.