Romania: referendum contro i matrimoni gay

441

Agenpress. In Romania il partito attualmente al Governo ha indetto un referendum con l’obiettivo di rendere più difficile in futuro la legalizzazione dei matrimoni gay.

Il referendum per essere valido dovrà far registrare un’affluenza di almeno il 30% degli aventi diritto. E’ stato appoggiato dalla Chiesa ortodossa e nel paese i cristiani ortodossi sono oltre l’80 per cento della popolazione.

Per le opposizioni rumene, il governo ha appoggiato il referendum per deviare l’attenzione degli elettori dai suoi molti guai interni, per esempio le accuse di corruzione e di limitazione dello stato di diritto.