Florida. In arrivo l’uragano Michael. Potrebbe portare una “devastazione totale”

677

Agenpress – Aumenta la paura per l’arrivo dell’uragano Michael, che potrebbe causare la peggiore tempesta nella zona negli ultimi decenni. È previsto che colpisca la costa del Golfo della Florida come un uragano di categoria 4, con onde fino a quattro metri. Da ieri Michael sta viaggiando con venti che arrivano fino a 205 chilometri orari everso Florida Panhandle, una striscia di terra a forma di dito sul Golfo del Messico, e l’area Big Bend.

L’uragano  Michael,  potrebbe portare una “devastazione totale” in diverse parti dello Stato americano. A riferirlo è il governatore Rick Scott, che parla di “una tempesta mostruosa” e avverte: “Le previsioni diventano sempre più preoccupanti”. Dopo aver raggiunto la categoria 4, l’uragano Michael si sta spostando dal Golfo del Messico e dovrebbe raggiungere gli Stati Uniti mercoledì.

La tempesta “costituisce una minaccia mortale perché diventa più forte, ma siamo pronti ad affrontarla al 100%”, ha aggiunto Scott.

I venti, che spirano a una velocità di 160 chilometri orari, dovrebbero poi investire anche la Georgia, Carolina del Nord e del Sud prima di tornare in mare aperto, giovedì sera. Lunedì la Florida ha dichiarato preventivamente lo stato d’emergenza per 34 contee.

Le forti piogge e le inondazioni nel weekend scorso hanno già causato 13 morti nell’America centrale. Il governatore della Florida Rick Scott ha allertato la guardia nazionale che ha già 1250 uomini sul posto e 4mila a disposizione.