Manovra. La Commissione Ue riceve la lettera. Di Maio: “nessuno di noi ha un piano B”

398

Agenpress –  Il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, ha inviato la lettera di risposta alla Commissione europea, dopo la missiva ricevuta il 18 ottobre direttamente dal Commissario Pierre Moscovici.

La Commissione Ue ha confermato di averla ricevuta  domani il collegio dei commissari discuterà come procedere all’interno delle regole del Semestre europeo e determinerà le prossime tappe: lo ha detto il portavoce del presidente Jean Claude Juncker.

Luigi di Maio dice che non c’è “nessuno di noi ha un piano B, c’è solo il piano A e il piano è fare la manovra del popolo e le elezioni europee a maggio, quando i popoli europei creeranno un terremoto che cambierà gli equilibri della Commissione e del Parlamento europeo. Nulla sarà più come prima”.

Ribadiamo di essere “disponibili a sederci al tavolo e riconoscere come interlocutori le istituzioni europee. Sembra scontato ma c’è la percezione di un governo che non vuole interloquire, che vuole farsi i fatti suoi. Ma noi siamo nell’euro e nell’Europa e ci vogliamo restare”.