Manovra, Zangrillo (FI): bocciatura UE permette di riscriverla mettendo al centro finalmente la crescita

421

Agenpress. “La bocciatura da parte dell’UE della manovra presentata dal Governo può diventare una grande occasione se chi ha l’onere e l’onore di decidere vorrà raccolta l’occasione di riscriverla mettendo al centro finalmente la crescita e lo sviluppo dell’Italia. Se continuasse invece nel muro contro muro, nello scontro fine a se stesso con l’UE allora dovremo constatare che il Governo Conte persegue un unico interesse: quello elettorale dei partiti che lo sostengono. Sacrificherebbe i risparmi e i sacrifici degli italiani sull’altare delle elezioni europee”.

Ad affermarlo il deputato Paolo Zangrillo, capogruppo di Forza Italia in Commissione Lavoro e coordinatore regionale del Piemonte per gli azzurri.

Conclude: “Al governo gialloverde è data una seconda possibilità: quella di abbandonare l’idea tipicamente di sinistra che la povertà si combatte e si sconfigge con i sussidi. La Lega finalmente presenti il conto al Movimento e pretenda di attuare il programma di centrodestra che prevedeva sin da subito l’istituzione della Flat Tax a tutti i contribuenti italiani.

Questa è l’unica ricetta anticiclica che può anche andare provvisoriamente a debito perché sicuramente é in grado di garantire meno disoccupati, un benessere diffuso tra i cittadini, maggiori consumi interni, più investimenti esteri nel nostro territorio e maggiore gettito per lo Stato da reinvestire per aiutare quegli italiani, pochi, che saranno ancora rimasti indietro”.