Maullu: “Paracadutati portano a eutanasia di Forza Italia”

463

Agenpress. “Giovanni Toti come sempre ha il merito di parlare con grande franchezza della situazione di Forza Italia e quando pone il tema dei cosiddetti ‘paracadutati’ descrive una realtà che negli ultimi anni ha prodotto enormi danni in termini di credibilità e motivazione alla classe dirigente di Forza Italia.

Che dire poi di tutti coloro che se ne sono andati nei momenti di difficoltà e poi sono ritornati accolti con tutti gli onori? Quanto screditamento e sconcerto hanno creato? Quando manca la meritocrazia nelle scelte e il rispetto per chi ha condiviso valori e battaglie, diventa inevitabile andare verso il declino e l’elettorato che legge molto bene tutto ciò puntualmente punisce.

E’ proprio ciò che sta accadendo: in Forza Italia ci sono troppi ‘paracadutati’ che senza alcun merito hanno chiuso spazi a risorse preziose, a chi ha sempre lavorato sul territorio con passione e creato consenso in mezzo alla gente. Basti pensare ai criteri con cui Forza Italia ha scelto chi candidare alle ultime Politiche, con logiche autoreferenziali e di corte. E’ una triste realtà che tutti ben conoscono, di cui tanti parlano sottovoce, che finalmente emerge chiaramente.

Vogliamo ancora negarlo e nascondere la polvere sotto il tappeto? Giovanni Toti bene ha fatto a lanciare un grido d’allarme che deve essere rilanciato da tutti quelli che ancora si riconoscono nei valori di Forza Italia. Lo dobbiamo ai nostri elettori e a 25 anni di storia del nostro Paese”.