Renata Polverini (FI): M5s, dire di No a tutto è diverso dal governare

364

Agenpress. Il movimento 5stelle messo davanti alle responsabilità di governo comincia a mostrare tutti i suoi limiti e non vi erano dubbi di sorta. Un conto è dire no a tutto, carpire gli umori della gente e conquistare voti con una quantità di promesse e un conto è poi realizzarle.

Una giornata campale per Di Maio e Soci alle prese in tutta la penisola con dissensi e malumori. Raggi sotto tiro a Roma vista la situazione di una città alle prese con mille problemi che lei non è in grado di risolvere; l’altra sindaca a Torino che rimanda al governo la decisone sulla Tav: in Puglia il popolo dei no Tap tradito proprio da coloro a cui hanno dato il voto. Insomma un bel quadretto ma siamo solo agli inizi .

Così in una nota l’On.Renata Polverini (FI).