Comital, con il lavoro di MiSE e MLPS i lavoratori avranno diritto alla cassa integrazione per reindustrializzazione

488

Agenpress. Alla vigilia della presenza del Ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro Luigi Di Maio a Torino, il Governo ha elaborato la soluzione per salvaguardare i lavoratori dell’azienda Comital-Lamalù, così come tutti i lavoratori delle aziende in procedura fallimentare o in amministrazione straordinaria.

Con un provvedimento ad hoc, si esonerano le aziende in procedura fallimentare o in amministrazione straordinaria sia al pagamento delle quote di TFR collegate alla CIGS, sia al pagamento del contributo NASPI ex legge 92/2012, alla conclusione del percorso di cassa integrazione per reindustrializzazione (introdotta da questo Governo).

In questo senso anche i lavoratori dell’azienda Comital-Lamalù potranno usufruire, nelle more della procedura, della cassa integrazione per reindustrializzazione, in quanto la curatela fallimentare sarebbe così in grado oggi di presentare al tribunale un piano meno oneroso.

Il Ministro Luigi Di Maio aveva incontrato i lavoratori il 12 ottobre 2018 promettendo di prendersi in carico la loro situazione. Domani sarà lui stesso ad annunciare la soluzione intrapresa.