Maltempo in Liguria. Portofino isolata. Toti: “Sospendere mutui e tasse per i danneggiati”

639

Agenpress – Portofino intanto resta isolata via terra dopo la chiusura – ‘perchè pericoloso’ – del sentiero di emergenza che era stato aperto per dare ai residenti del borgo una possibilità di  collegamento con gli altri centri urbani dopo il crollo della strada che unisce il paese a Santa Margherita Ligure. Si può raggiungere solo via mare. Toti e l’assessore regionale  alla Protezione Civile, Giacomo Giampedrone, hanno fatto un sopralluogo per fare il punto con il sindaco Matteo Viacava sulla strada da ricostruire e quella di emergenza da aprire sul monte con l’ausilio di unità del Genio militare dell’Esercito. Il Governatore: “Non sarà una cosa facile né rapidissima ma contiamo per l’estate prossima di restituire Portofino a tutti i milioni di turisti che vengono a visitarlo”. E spiega: “Apriremo la strada sussidiaria sul monte dietro Portofino per non lasciare isolato il paese in caso di mareggiate poi comincerà un progetto per mettere in sicurezza e ripristinare la strada di  collegamento”.

Sospensione “delle tasse e dei mutui” per le famiglie e le imprese liguri colpite dal maltempo degli ultimi giorni, è la richiesta che arriva dal Presidente della Regione, Giovanni Toti. E aggiunge: “E’ una delle priorità da inserire nell’ordinanza di protezione civile. Stiamo elaborando con il Governo in queste ore il riconoscimento dello stato di emergenza. Con il capo dipartimento della Protezione civile Angelo Borrelli abbiamo fatto un accurato sopralluogo, le richieste che facciamo sono molto simili con quelle di tutti i territori colpiti dal maltempo”.

Se le Regioni colpite dal maltempo in questi giorni, Veneto e Liguria, ma anche Centro Italia e le zone del Mezzogiorno come la Sicilia interessate in precedenza, “chiederanno, come stanno chiedendo, lo stato di emergenza, avranno lo stato d’emergenza”, ha assicurato Di Maio. Il ministro del Lavoro ha dunque annunciato una visita nel Bellunese: “Non andrò però subito per non intralciare i lavori”.

Alcune aree del Paese, in particolare in Liguria e Veneto, a causa del maltempo “stanno vivendo ore drammatiche con centinaia di famiglie e aziende in grande difficoltà e intere zone letteralmente devastate”, ha commentato il viceministro all’Economia, Laura Castelli.

“La sospensione degli obblighi fiscali, così come delle azioni di riscossione per questi territori, sono una misura prioritaria che deve essere accompagnata da un sostegno finanziario per rimettere in piedi la rete dei servizi e delle infrastrutture”.