Asi. Governo revoca Battiston. “Primo spoil system in un ente di ricerca”

607

Agenpress – “Oggi il Ministro Bussetti con mia sorpresa mi ha comunicato la revoca immediata dell’incarico di Presidente Asi. E’ il primo spoils system di Ente di Ricerca. Grazie  alle migliaia di persone con cui ho condiviso quattro anni fantastici di spazio italiano”. Lo riferisce in un tweet Roberto Battiston, dal 2014 presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana.

Nominato per la prima volta alla presidenza dell’Asi il 16 maggio 2014, Battiston era stato confermato nell’incarico il 9 maggio. Nato a Trento nel 1956, sposato con quattro figli, Battiston è ordinario di fisica sperimentale all’università di Trento, presidente della Commissione II dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) per la Fisica Astroparticellare, ed à membro del Tifpa (Trento Institute for Fundamental Phisycs and Application), il nuovo Centro Nazionale dell’Infn.

Dopo la laurea in Fisica alla Scuola Normale di Pisa, ha perfezionato gli studi in Francia, all’Ecole Normale Superieure, e nel 1982 ha conseguito il dottorato presso l’università di Parigi IX, Orsay. Nel 1993 è diventato ordinario di fisica generale nell’università di Perugia. Da oltre 20 anni è attivo nel settore spaziale, in particolare nella ricerca sui raggi cosmici e nel 1994, con il Nobel Samuel C.C. Ting ha proposto la realizzazione dell’esperimento Ams, il “cacciatore di antimateria” installato dal 2011 all’esterno della Stazione Spaziale Internazionale.

Una verifica formale relativa alle modalità in cui è avvenuta la nomina: sarebbe questa, a quanto si apprende, la motivazione relativa alla revoca da parte del Miur.

La nomina di Battiston era stata firmata dall’allora ministro Valeria Fedeli il 7 maggio, ossia con un governo che il 4 marzo aveva perso la fiducia degli italiani e agiva in ordinaria amministrazione. La nomina di Battiston, si apprende inoltre da fonti del ministero, non è stata sottoposta al parere preventivo e obbligatorio del Comitato interministeriale per le politiche relative all’aerospazio, istituito con la legge 7 2018, entrata in vigore all’inizio del 2018.