Dl Genova, Pastorino (Leu): Toninelli non dovrebbe esultare ma dimettersi

602

Agenpress. “Speravo che il ministro Toninelli avesse ritrovato un minimo di decoro in seguito alla collezione di figuracce su Genova.

Dopo l’annuncio del ponte simil parco giochi, le gaffes sui social per la revoca della concessione ‘al barbiere’ e i sorrisi da Bruno Vespa davanti al plastico del nuovo ponte, è arrivata l’esultanza da stadio per l’approvazione del decreto.

Al posto di abbandonarsi a gesti inconsulti, quanto ingiustificati, il ministro dovrebbe rassegnare le dimissioni chiedendo scusa. Per quello che ha fatto oggi, ma anche per tutto quel che ha combinato in questi mesi”.

Lo dichiara il deputato genovese Luca Pastorino, segretario di presidenza per Liberi e uguali alla Camera, commentando il comportamento del ministro oggi in Aula.