Governo. Aduc. Salvini e Di Maio: solo a parlare hanno fatto danni, da accollare al popolo

583

Agenpress – Salvini e Di Maio: solo a parlare hanno fatto danni, da accollare al popolo, s’intende. Sembrerebbe assurdo, ma è così.

Vediamo. Il bilancio, o se vogliamo la manovra economica del governo, non è stato ancora approvato che quanto solo scritto è bastato a far volare lo spread.

Risultato: 1,5 miliardi di euro accollati al popolo per quest’anno e, se lo spread continua così, 5 miliardi nel 2019 e 9 miliardi nel 2020.

Tutto a carico del popolo che il duo Salvini-Di Maio dice di rappresentare.

Aggiungiamo che la vendita dei BtP Italia registra un flop, segno che i risparmiatori non si fidano più di tanto dei titoli pubblici.

Ci sono proposte del duo Salvini-Di Maio che prefigurano altri debiti da accollare al popolo: la annunciata seconda rete di telecomunicazione, che prevede l’acquisto di TIM con i relativi debiti, e la fusione di Alitalia con Ferrovie dello Stato che acquisirà i debiti di Alitalia.

Insomma, i due vicepremier Salvini e Di Maio, solo a parlare e proporre fanno danni alle tasche del popolo. Figuriamoci quando passeranno dalle parole ai fatti.

Corrono brutti tempi.

Primo Mastrantoni, segretario Aduc