Carcere di Velletri: “Detenuto scarcerato procura danni alle auto dei poliziotti penitenziari”

966

Agenpress. “Oggi, verso le 15.00, un detenuto dopo essere stato scarcerato dal carcere di Velletri, invece di andarsene a casa, si è avvicinato nell’area dove vengono parcheggiate le auto del personale e con rabbia ha procurato dei danni all’auto di un Poliziotto Penitenziario”.

Lo rende noto il Presidente Nazionale del Sippe (Sindacato Polizia Penitenziaria) Alessandro De Pasquale che aggiunge: “siamo ormai arrivati al paradosso, non solo aggressioni da parte dei detenuti all’interno delle carceri ma anche all’esterno”.

Sul posto è immediatamente intervenuta la Polizia Penitenziaria del Carcere di Velletri. L’ex detenuto, all’atto dell’arresto, ha aggredito violentemente gli agenti colpendo con dei pugni uno di loro; i poliziotti sono riusciti a bloccarlo ed arrestarlo.

La libertà per questo ex detenuto è durata solo qualche ora perché, a quanto pare, il Pubblico Ministero ha convalidato l’arresto. Le aggressioni contro i poliziotti penitenziari purtroppo non si fermano, afferma De Pasquale, occorre intervenire subito perché è grave subire aggressioni all’interno del carcere ma diventa tragicomico subirle anche da detenuti all’atto della loro scarcerazione e questo dovrebbe farci interrogare sulle finalità rieducative della pena.