Presidenti Regione Fontana e Zaia promuovono Olimpiadi invernali 2026 Milano-Cortina

502

Agenpress. “Ho ricevuto dei messaggi da Sala e da Zaia e sono tutti molto soddisfatti. Le cose sono andate molto bene. Mi sembra che abbiamo fatto un’ottima figura, con un’ottima presentazione”. Così il presidente della regione Lombardia Attilio Fontana, interpellato sulla presentazione a Tokyo della candidatura di Milano-Cortina per i Giochi invernali 2026.

Nella squadra italiana a Tokyo di promozione della candidatura Milano-Cortina anche il presidente della regione Veneto, Luca Zaia, che è intervenuto all’assemblea Comitati olimpici del Cio, sostenendo che si tratta di “un sogno che vogliamo trasformare in realtà, 70 anni dopo l’indimenticabile edizione di Cortina 1956, i primi Giochi olimpici mai ospitati in Italia. Il maestoso scenario delle Alpi e in particolare delle Dolomiti, patrimonio mondiale dell’Unesco, con la ricchezza culturale di Milano, saranno la forza per i Giochi 2026”.
“Cortina, la ‘Regina delle Dolomiti’ – ricorda Zaia – è l’unica località italiana inclusa nel ‘Best of the Alps’, i 12 resort di montagna più belli delle Alpi. Con Milano, candidiamo le Dolomiti, uno degli hub sciistici più grandi ed efficienti del mondo, che accoglie in perfetto equilibrio tra ambiente e sviluppo”. Zaia ha quindi sottolineato che “questa è una candidatura che parte dal basso. Di fronte a voi c’è dunque tutta una comunità, che le Olimpiadi le ama e le vuole”.

“Nel costruire la nostra candidatura – aggiunge Zaia- siamo partiti dalle considerazioni e dalle indicazioni del Cio: progetti a misura d’uomo, niente realizzazioni faraoniche, niente sprechi di denaro e di energie, niente cattedrali nel deserto che, finiti i giochi, rimangano inutilizzate”.

Per questi obbiettivi, ricorda Zaia, “Cortina ospiterà, 5 anni prima dei Giochi olimpici, i mondiali di Sci del 2021, per i quali sono già in corso importanti lavori di ammodernamento di piste, impianti e infrastrutture per 242 milioni di euro”.
“I giochi invernali per noi non sono affatto un problema, bensì una opportunità, – sottolinea Zaia – e siamo orgogliosissimi di ospitarli e siamo pronti a dimostrare che questi Giochi Olimpici invernali saranno una grande, utile e rispettosa valorizzazione dello Sport, e della Comunità che li ospiterà”.