Salvini. “Hezbollah terroristi islamici. Tutto il mio impegno per la sicurezza di Israele”

415

Agenpress –  “Un incontro bellissimo, lungo, cordiale e costruttivo sui temi dell’antiterrorismo e su un’Europa diversa.Abbiamo parlato anche di lotta all’immigrazione illegale e ci ha fatto i complimenti per quello che abbiamo fatto”.

Lo  ha detto il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini ha definito l’incontro avuto questa mattina con il premier Benyamin Netanyahu. Il colloquio, ha aggiunto, ha riguardato anche “lo sviluppo della presenza industriale ed imprenditoriale del business italiano in Israele”.
“Il prossimo obiettivo  è portare alcune decine di imprenditori italiani per crescere come comunità italiana. E poi  del cambiamento dell’Europa me ne faccio carico io”.

All’arrivo a Gerusalemme Salvini aveva definito  gli “Hezbollah terroristi islamici”. “Tutto il mio impegno per sostenere il diritto alla sicurezza di Israele, baluardo di democrazia in Medio Oriente”.

“Chi vuole la pace, sostiene il diritto all’esistenza ed alla sicurezza di Israele.
Sono appena stato ai confini nord col Libano, dove i terroristi islamici di Hezbollah scavano tunnel e armano missili per attaccare il baluardo della democrazia in questa regione”.

“Per combattere il terrorismo islamico e riportare pace e stabilità, per un rapporto sempre più stretto fra scuole, università e imprese, per cooperare in ricerca scientifica e sanitaria, per rinsaldare collaborazione e amicizia fra popolo italiano e popolo israeliano: io ci sono. Aspettiamo che anche Onu ed Unione Europea facciano la loro parte”, ha concluso Salvini.