Assegnato a Daniele Mariotto il premio “Letizia Isaia” 2018 per la comunicazione “Social Media”

1042

Agenpress. Istituito nel 2001 per iniziativa dell’Associazione Nazionale “Luci sulla cultura” e della sua Presidente (a cui deve espressamente la denominazione), il Premio Letterario “Letizia Isaia” per Autori ed Editori italiani ha celebrato anche quest’anno il  proprio momento più solenne con una  Cerimonia ufficiale – svoltasi a Roma presso la Biblioteca della Camera dei Deputati – nella quale l’ambíto riconoscimento è stato conferito – nella forma di un’elegante targa al merito – a ciascuno dei vincitori designati dalla prestigiosa Giuria del Concorso.

Con il Patrocinio – nella sua XVI edizione – della Real Casa di Borbone delle Due Sicilie e della Chiesa di Napoli (e con la presenza in Giuria del Console Avv. Gennaro Famiglietti – Presidente dell’Istituto di Cultura Meridionale – in veste di coordinatore -, della Principessa Beatrice di Borbone, della giornalista e scrittrice Maria Chiara Ausilio – Capo/Servizio del quotidiano “Il Mattino” di Napoli – e della cronista dell’AGI di Milano Annalisa Cretella che hanno coadiuvato la Presidente Letizia Isaia nel complesso iter di selezione delle candidature), il prestigioso Concorso letterario si è distinto nel 2018 per alcune originali novità che hanno riguardato la tradizionale suddivisione dei Premio in singole sezioni di riferimento: a partire da quest’ultima edizione, ad esempio, è stata istituita una specifica categoria dedicata alla comunicazione professionale tramite i “Social Media” (che è andata ad aggiungersi alle più classiche categorie individuate e circoscritte negli anni precedenti).

Nell’anno che ha sancito la sua nascita – in qualità di specifica sezione del Premio letterario “Letizia Isaia” – l’autorevole riconoscimento per la categoria “Social Media” è stato assegnato al giornalista e Manager della comunicazione Daniele Mariotto (distintosi, negli ultimi anni, per aver professionalmente dedicato numerosi ed apprezzati “réportage” ad eventi culturali ed artistici di rilievo nazionale ed internazionale, oltre che per aver ricoperto alcuni importanti incarichi nel settore “marketing & communication” – a prevalente orientamento sia gestionale che strategico – in aziende di primario livello).

Esperto di comunicazione online e – in un recente passato – anche attivo nella promozione d’immagine a favore di protagonisti della vita pubblica (dallo spettacolo alla moda, dall’arte alla cultura, dall’economia al volontariato, sino alla politica ed all’imprenditoria), Daniele Mariotto ha condiviso il conferimento del Premio “Letizia Isaia” 2018 – nella cerimonia organizzata lo scorso 29 ottobre a Palazzo San Macuto – con altri destinatari della prestigiosa targa/ricordo: ricordiamo, per citarne alcuni, Don Giuseppe Merola (insignito del Premio nella sezione “Saggistica” per il volume dedicato al rapporto di Papa Francesco con i “media” nel terzo e quarto anno di Pontificato), Gianpiero Gamaleri e Fabrizio Noli (a cui è stato assegnato il Premio speciale della Giuria per un altro recente saggio in cui viene descritto il rapporto di José Maria Bergoglio con il mondo della comunicazione), Alessandro Fiorillo (vincitore nella sezione “Narrativa storica” per il romanzo ‘L’altra metà dell’Eden”), le giornaliste del quotidiano “Il Mattino” di Napoli Cristina Cennamo e Carmela Maietta (a cui è stato conferito il Premio per il prestigio professionale) o i vaticanisti Vania De Luca e  Francesco Antonio Grana – rispettivamente di “Rainews24” e “ilfattoquotidiano.it” – ai quali è stato attribuito il Premio per il Giornalismo Televisivo in memoria del compianto Stefano Campagna.

Nel suo breve discorso di ringraziamento alla Giuria ed alla Presidente Letizia Isaia, Daniele Mariotto ha voluto esprimere loro le proprie felicitazioni per la scelta di introdurre – a partire da questa edizione – una sezione “ad hoc” dedicata alla comunicazione attraverso i “Social Media”: tale scelta, ha sottolineato Mariotto, costituisce il sintomo di una lungimirante attenzione – da parte degli organizzatori del Premio – nei confronti delle nuove frontiere dell’interazione digitale.

Nella realtà di oggi i “Social Media” possono davvero rappresentare un’immensa “Agorà” di confronto ed interscambio di informazioni ed opinioni, garantendo un’autentica dialettica democratica – e l’espressione da parte di tutti di un libero pensiero – al di là di qualsivoglia barriera o filtro o diaframma; e ciò può avvenire coinvolgendo – in tempo reale – utenti e fruitori (ma soprattutto persone e menti) che vivono ad ogni latitudine del pianeta, nonostante il vastissimo universo del Web sia spesso minato da diffuse patologie distorsive che sarà compito del legislatore prevenire e reprimere – in stretta collaborazione con le competenti Autorità investigative – attraverso l’adozione di adeguati interventi normativi e giuridici a livello internazionale (si pensi, ad esempio, a fenomeni negativi quali la propagazione di “fake news” o l’incitamento all’odio sociale tramite il cosiddetto “hate speech”).

La solenne Cerimonia di consegna delle targhe/Premio presso la Biblioteca della Camera dei Deputati è stata infine suggellata da un brindisi collettivo con la Presidente Letizia Isaia – nelle sale del vicino Ristorante “Da Rienzo al Pantheon” – a consacrazione di un Concorso letterario destinato ormai ad assumere, di anno in anno, una crescente e riconosciuta autorevolezza.