Manovra. Garavini (PD): “Esercito non è tappabuchi della Raggi”

385

Agenpress – “Ennesimo psicodramma nella maggioranza gialloverde. Che, dopo giorni di smentite varie, fa rientrare in manovra l’intervento dell’esercito per aggiustare le buche di Roma, infilandolo nel maxiemendamento. L’esercito italiano non è il tappabuchi della sindaca Raggi e dell’inadeguatezza dei 5stelle. Le nostre donne e i nostri uomini impegnati nelle forze militari hanno ben altri compiti. E‘ avvilente e offensivo sia per loro che per la città, pensare di impiegarli per quello che altri Comuni svolgono come amministrazione ordinaria, senza alcun problema”.

“Il tutto è ancora più grave se si pensa che questo avviene a favore di una sindaca che ha detto no alle Olimpiadi di Roma. Olimpiadi che avrebbero portato miliardi alla città per infrastrutture e migliorie anche grazie a risorse internazionali del comitato olimpico. Prima la propaganda, poi lo Stato e i contribuenti devono pagare a caro prezzo i problemi creati dalle scelte sbagliate. In pieno stile grillino”. Lo dichiara la Senatrice PD Laura Garavini, Vicepresidente Commissione Difesa.