Salviamo “La Gazzetta del Mezzogiorno”: appello per salvare 130 anni di storia e di racconti del Sud

872

Agenpress. Dal 24 settembre scorso ed a seguito del noto sequestro operato sui beni dell’editore e imprenditore catanese Mario Ciancio Sanfilippo, “La Gazzetta del Mezzogiorno”, lo storico quotidiano che ha da poco celebrato 130 anni di storia, rischia di vedere la fine e con lei decine e decine di professionisti e collaboratori che possono perdere il posto di lavoro e che passeranno le festività natalizie senza stipendio nè tredicesima.

Senza entrare nel merito della gestione degli amministratori giudiziari, si tratta, tuttavia, di una situazione drammatica che merita una soluzione immediata e una presa d’atto da parte di tutte le autorità interessate, perchè per Giovanni D’Agata dello “Sportello dei Diritti”, non è possibile disperdere un patrimonio storico – culturale di tutto il Meridione e quindi dell’Italia.

Ecco perchè crediamo che l’appello al Presidente della Repubblica, formulato dall’assemblea dei giornalisti del giornale e affidato al Comitato di Redazione, debba essere rilanciato al fine di sensibilizzare tutte le istituzioni competenti, a partire da quelle della Giustizia affinché, indipendentemente dagli esiti del procedimento in corso, possa essere salvaguardata la dignità dei lavoratori e conservato il valore storico della Gazzetta del Mezzogiorno perseverandolo anche per il futuro.