Guardia di Finanza sequestra 600.000 articoli natalizi. Pericolose anche le statuine del presepe

406

Agenpress. Nichel, vernici sintetiche, coloranti o colle pericolose. Questo potevano contenere i 600.000 articoli natalizi sequestrati dalla Guardia di Finanza di Torino nei giorni scorsi.

I Baschi Verdi del Gruppo Torino, che hanno condotto l’intervento, hanno individuato l’ingente quantità di materiale potenzialmente pericoloso per la salute degli acquirenti, in uno store nel quartiere “Mirafiori” a Torino, gestito da un imprenditore di origini cinesi.

Tra gli articoli cautelati in vendita, in vista dell’imminente Natale, centinaia di giocattoli, articoli ludici e ricreativi. I Finanzieri hanno addirittura appurato che le statuine del presepe, sequestrate a centinaia, potevano rilasciare ftalati, formaldeide, cloroformio o altre esalazioni potenzialmente pericolose. I prodotti, importati direttamente dalla Cina, venivano venduti agli ignari acquirenti senza alcuna indicazione circa la denominazione legale o merceologica, i dati dell’importatore, la presenza di materiali o sostanze pericolose e modalità di smaltimento, con evidenti rischi per la sicurezza dei consumatori.