Olanda. Per evitare il rimpatrio di una famiglia armena la messa va avanti da due mesi

419

Per legge in Olanda la polizia non può interrompere una funzione religiosa


Agenpress. Va avanti da due mesi esatti, dal 26 ottobre scorso, la funzione religiosa nella chiesa protestante di Bethel, all’Aja, per evitare il rimpatrio di una famiglia armena che si è vista rifiutare la richiesta di asilo, nonostante viva in Olanda da nove anni.

Per legge in Olanda la polizia non può interrompere una funzione religiosa così pastori e fedeli, provenienti da tutto il Paese, si danno il cambio per non dare la possibilità alle autorità di avvicinarsi.

E’ scattato un vero e proprio pellegrinaggio che coinvolge anche persone di altri Paesi che si sono mobilitate per la famiglia Tamrazyan, una coppia cristiana con tre figli di 15, 19 e 21 anni che vive nel Paese dal 2010 e che ora si è traferita nella chiesa.