Renzi: “La manovra appena approvata concentra risorse ingenti su operai del Nord vicini alla pensione e disoccupati del Sud”

315

Agenpress. “Bisogna dire che c’era grande curiosità anche fuori Italia per la legge di bilancio che avrebbe fatto il governo populista. Avrebbero potuto fare in Europa una battaglia sul deficit per liberare risorse e per abbassare le tasse. Sinceramente in tanti saremmo stati “costretti” a seguire con attenzione questo tentativo – dichiara Matteo Renzi -.

È stata un’occasione persa, una vicenda imbarazzante nel metodo e nel merito. Sono aumentate le tasse. Per mandare in pensione qualcuno, si tagliano e si congelano le pensioni a molte più persone. Per dare un sussidio ai disoccupati del Sud, hanno rinunciato alle assunzioni nella Pa, che nel Mezzogiorno avrebbero potuto svolgere un ruolo più efficace.

Il mio timore è che stiamo andando incontro al temporale, ad un peggioramento dell’economia, senza ombrello. Naturalmente spero di sbagliarmi . conclude Renzi -“.