Belgrado: migliaia in piazza contro il presidente Vucic

876

Agenpress. Nelle ultime settimane di dicembre 50mila persone hanno affollato il centro di Belgrado chiedendo le dimissioni presidente Alexander Vucic.

La tensione nel Paese cresce sempre di più, ogni sabato le proteste diventano sempre più numerose. Ormai si manifesta non solo a Belgrado ma anche a Novi Sad, Sabac, Krusevac e in altri centri importanti.

“Purtroppo, nell’era di Alexander Vucic siamo testimoni di un governo di tipo autocratico – spiega Nikolay Krastev, analista politico dei Balcani e giornalista di Bloomberg Tv Bulgaria -, lo stato della democrazia, della libertà di stampa e della suddivisione dei poteri è peggiorato, nonostante la Serbia sia nella fase dei negoziati per aderire all’Ue”. A suo avviso, a Belgrado “il controllo dei media da parte del governo è quasi totale e ciò è stato denunciato più volte dagli osservatori internazionali”.