Bimba morta con slitta, Maullu(FdI): “Governo abbia sussulto d’orgoglio e imponga cartelli in italiano”

326

Agenpress. “Se si vorranno evitare altre tragedie come quella avvenuta in Trentino, dove una bimba di 8 anni ha perso la vita mentre si trovava su una pista da sci, è necessario che i cartelli delle stazioni sciistiche dell’Alto Adige tornino a riportare scritte anche in lingua italiana, perché fino a prova contraria il territorio in questione è ancora parte integrante dell’Italia.

La piccola Emily Formisano sarebbe morta proprio per questo, per non essere stata in grado di leggere un cartello in tedesco che riportava il divieto di utilizzare gli slittini all’interno di una pista. Si tratta di un fatto di eccezionale gravità, e sono fermamente convinto che questo episodio dovrebbe spingere le istituzioni locali e nazionali ad un intervento rapido, immediato, affinché quel particolare genere di segnaletica venga realizzato soltanto con scritte in italiano.

Il governo abbia un sussulto d’orgoglio e intervenga subito per difendere l’Italia e i suoi territori, per tutelare la vita dei suoi cittadini”.