Trivelle. Galli(Lega). Non siamo ambientalisti a prescindere, a differenza dei Cinque Stelle

619
Dario Galli (Lega), viceministro allo Sviluppo Economico

Agenpress – “Noi siamo per la difesa dell’ambiente e la tutela del paesaggio. E, ripeto, il pozzo di petrolio non è un treno e se ne può discutere. Ma siamo anche per una produttività che possa innalzare il livello di qualità della vita dei cittadini. E soprattutto siamo contro chi è sempre contro”.

Lo dice Dario Galli (Lega), viceministro allo Sviluppo Economico, intervistato dal Corriere della Sera sulle trivellazioni nello Ionio.

“Noi non siamo ambientalisti a prescindere, a differenza dei Cinque Stelle, se c’è una cosa che offre un vantaggio significativo economico, ci si ragiona” e “se per un vantaggio marginale si fanno danni ingenti all’ambiente, l’Italia non può permetterselo”.

Sull’ipotesi di una retromarcia “valuteremo”, afferma Galli, “senza ideologie o pregiudizi. Cercheremo di capire se queste concessioni date in maniera molto leggera nella scorsa legislatura portano più vantaggi o svantaggi. Ma non siamo trivellatori a tutti i costi. Non ne faremo la battaglia della vita, come su altri temi ideologici”.