Salvini: “Senza aiuti a disabili e famiglie, non voteremo il reddito di cittadinanza”

2011

Agenpress – “Nel decreto sul reddito di cittadinanza nemmeno un euro per i disabili. Forte delusione della Lega: se non ci sono davvero i soldi, non lo votiamo”. Il Carroccio risponde così all’annuncio del premier Giuseppe Conte sull’arrivo del decreto in Cdm per giovedì. “Abbiamo aumentato fondi ai disabili – ha replicato a sua volta il presidente del Consiglio -. C’è una legge delega su un nuovo codice sui diritti dei disabili”.

Durante una diretta Facebook, avvisando gli alleati di governo, Salvini ha spiegato: “Andremo ad approfondire tutto. Ad esempio, sono in fase di elaborazione i decreti attuativi sia per quota 100 della legge Fornero sia per il reddito di cittadinanza”.

“Io – ha avvertito il ministro dell’Interno – conto che sia contenuto tutto quello che era previsto: nel reddito di cittadinanza, ad esempio, il sostegno per i disabili e alle famiglie numerose. Che non vanno penalizzati, ma premiati. Darò il mio consenso a questo atto di civiltà, a questo aiuto ai disoccupati, ai bisognosi, ai dimenticati e agli ultimi, a patto che ci siano tutti gli ultimi: disabili e famiglie numerose in primis. Non in fondo, ma davanti”.

“Mi faccia tornare al lavoro: nel reddito di cittadinanza c’è già un’attenzione ai disabili, ma se ci sono suggerimenti li analizzeremo, ci metteremo intorno a un tavolo e anche questa volta risolveremo la situazione”, ha chiarito poi il premier Conte, ospite di Porta a Porta, replicando agli ultimatum della Lega sui disabili.