Carceri, Palermo (SIPPE): “detenuto colpisce agente con un pugno e lo stordisce, Ministro Bonafede autorizzi Taser”

602

Agenpress. Ennesima aggressione oggi alla Casa di Reclusione di Palermo Ucciardone. A darne notizia è il Segretario Regionale del SIPPE ( Sindacato Polizia Penitenziaria) Maurizio Mezzatesta.

Nella nona sezione del carcere palermitano, un detenuto italiano, per futili motivi verso le 13 di oggi, avrebbe sferrato un violento pugno ad un agente di Polizia Penitenziaria stordendolo. È stato necessario l’intervento di altri agenti.

Il Presidente del SIPPE Alessandro De Pasquale ritiene che questo Governo non stia facendo nulla per il sistema penitenziario e per evitare queste continue aggressioni. Abbiamo chiesto – afferma De Pasquale – di dotare la Polizia Penitenziaria del Taser ma a quanto pare la politica del cambiamento non intende dotarci di questo importante strumento che potrebbe essere un valido deterrente. Insomma, per le politiche delle carceri – conclude De Pasquale – sono cambiati gli orchestrali ma la musica è sempre la stessa.