Airlite. R Mussolini: Traforo Umberto I al buio, inutile tecnologia anti-inquinamento

415

Agenpress. «Nonostante la Giunta abbia approvato all’unanimità la mia mozione per l’utilizzo della pittura anti-inquinamento Airlite, non si fa nulla per tutelare un’opera, tra l’altro importante anche da un punto di vista storico, già trattata con questa tecnologia.

 

Il traforo Umberto I, infatti, oltre a cadere a pezzi ed essere invaso da rifiuti di ogni genere, in barba a qualsiasi norma di sicurezza per automobilisti e pedoni, è lasciato completamente al buio da mesi. Come se non si sapesse che per mantenere l’efficacia di Airlite è indispensabile che lo stato di illuminazione e manutenzione siano più che adeguati.

 

Trovo che tutto ciò sia vergognoso e inaccettabile. Per questo, nei giorni scorsi, ho presentato un’interrogazione urgente. Voglio conoscere le condizioni di questo luogo, uno dei tanti che l’amministrazione pentastellata ha lasciato nell’incuria e nell’abbandono, e sapere se e quando la cittadinanza potrà tornare a godere degli effetti benefici che Airlite garantisce».

 

Così Rachele Mussolini, consigliere comunale della lista civica Con Giorgia e Vice Presidente della Commissione Controllo, Garanzia e Trasparenza di Roma Capitale.