Roma. Truffe, droga, giochi d’azzardo. Maxi sequestro ai Casamonica per 2,4 mln di euro

542

Agenpress – Maxi sequestro al clan Casamonica-Guglielmi per un totale di 2,4 milioni di euro di beni. I membri del clan sarebbero coinvolti in attività illecite connesse a fatti di gioco d’azzardo, traffici di droga, rapine e furti, oltre che a numerose truffe. Il sequestro dei beni fu emesso nel dicembre 2017 e ora è scattata la confisca per 8 unità immobiliari e un terreno a Roma e 8 rapporti finanziari, per un valore complessivo di circa 2,4 milioni di euro.

Il decreto di confisca è stato emesso confronti di Abramo Di Guglielmi (classe 1974), alias “Marcello Casamonica”, della sorella Giulia (classe 1982) e del marito di quest’ultima, Romolo Cerello (classe 1982), appartenenti alla famiglia Casamonica-Guglielmi.

Il decreto è stato eseguito dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma. Dalle indagini è emersa una sproporzione tra le ricchezze possedute da alcuni componenti delle due famiglie e i redditi dichiarati.