Pakistan. Asia Bibi assolta! Può lasciare il paese

334

Agenpress – La Corte Suprema del Pakistan ha confermato l’assoluzione di Asia Bibi, la donna cristiana condannata a morte nel 2010 per blasfemia e rilasciata lo scorso ottobre. Ora la donna può lasciare il Paese dove era trattenuta, tra le minacce di morte degli islamisti, fino alla decisione dell’Alta Corte sul ricorso contro l’assoluzione.

La donna cristiana era condannata a morte nel 2010, poi assolta e rilasciata lo scorso ottobre. L’assoluzione  scatenò le proteste degli islamisti del Tehreek and Labbaik Pakistan (Tlp), rientrate solo dopo l’assicurazione da parte del governo che l’Alta Corte avrebbe riesaminato il caso. Da allora la donna, minacciata di morte, vive in un luogo segreto, ma non può lasciare il Paese. Le sue figlie hanno ottenuto l’asilo in Canada, mentre l’avvocato, Saif ul Malook, anche lui fuggito all’estero era rientrato in Pakistan proprio per l’udienza odierna alla Corte Suprema.